Maggior successo scolastico

Maggior successo scolastico

I benefici del pensiero computazionale generano un maggior successo scolastico.

Cerchiamo innanzitutto di chiarire cosa si intende per pensiero computazionale. Difatti molte volte tendiamo a pensare che questo termine sia legato strettamente all’informatica.

Il pensiero computazionale rappresenta un atteggiamento ed un complesso di abilità che sono universalmente applicabili e che chiunque, non soltanto gli informatici, dovrebbe essere desideroso di apprendere e di utilizzare. (Wing)

Questa è una famosa affermazione di Jannette Wing, scienziata informatica che è stata poi ripresa da molti.

In effetti è proprio lei una delle prime a focalizzarsi sul fatto che il termine pensiero computazionale non si riferisce strettamente alla programmazione informatica.

Difatti pensare come un informatico non significa saper programmare, nei vari linguaggi. Pensare come un informatico vuol dire acquisire la capacità di operare a vari livelli di astrazione.

Ecco quindi che lo sviluppo del pensiero computazionale permette l’utilizzo degli strumenti mentali utili a comprendere meglio i problemi reali a scuola e fuori dalla scuola.

Il pensiero di Jannette Wing è diventato un punto di riferimento per l’introduzione del pensiero computazionale nelle scuole di ogni ordine e grado.

Maggior successo scolastico in tutte le materie

La capacità di astrazione, che deriva dallo sviluppo del pensiero computazionale, permette di acquisire un metodo, che può essere applicato a tutte le discipline.

Un’altra capacità fondamentale che ne deriva è quella dell’indagine, ovvero la capacità di saper ricercare più soluzioni ad un determinato problema, per poi individuare la soluzione migliore.

Inoltre il pensiero computazionale favorisce una migliore comprensione della realtà che è un requisito fondamentale nell’epoca dei nativi digitali. Infatti aiuta a non correre il rischio di essere dominati da questi strumenti.

Fonti utili

Mi sembra opportuno citare un punto di vista sul pensiero computazionale che identifica alcuni aspetti fondamentali: https://eprints.soton.ac.uk/356481/1/Selby_Woollard_bg_soton_eprints.pdf.

Conclusioni

Il pensiero computazionale si propone di applicare le metodologie acquisite in discipline eterogenee come italiano, informatica, musica, e così via. Questo porta ad un maggior successo scolastico.

Alcuni link utili

Coding nella scuola primaria

Coding e pensiero computazionale